Storia di Valverde

LA STORIA DI VALVERDE

La storia di Valverde si inserisce pienamente in quella dell’antica “Universitas” di Aci, cioè in l’insieme delle comunità che abitavano il territorio cantato anche nel celebre mito di ” Aci e Galatea ” che impressionò letterati e artisti dai tempi antichi fino ai viaggiatori dell’800. La nascita dell’attuale paese di Valverde si può far risalire al periodo medievale , in seguito allo spostamento della popolazione acese che lasciava le coste, poco sicure per le scorrerie dei pirati musulmani, e cercava di insediarsi in varie parti del vasto bosco di Aci. Attorno all’antica e già allora venerata immagine della Madonna di Valverde, lungo le poche strade di questo bosco, si stanziarono i primi Acesi.

 

Raffigurazione scultorea del mito di Aci e Galatea presso la Villa Belvedere di Acireale

 

 

Con la separazione da Aci Aquilia ( Acireale ) e la costituzione della Città di Aci SS. Antonio e Filippo nel XVII sec., Valverde divenne un quartiere di questa e, in particolare, dal 1872, sotto il governo dei Principi Riggio, ebbe l’attenzione costante di questi ultimi; a loro si deve la presenza di Valverde dei Padri Agostiniani Scalzi già alla fine del ‘600.
Nel 1826 Aci S. Antonio e Aci S. Filippo – Catena si separarono e Valverde seguì in tutto le vicende storiche e amministrative di Aci S. Antonio, essendo peraltro la principale e più importante frazione del Comune del Casalotto. Infine, nell’Aprile 1951, Valverde ottenne l’autonomia comunale, grazie anche alla presenza nel suo territorio del famoso Santuario Mariano.

 

La “Piazza Maggiore”, oggi chiamata “Piazza del Santuario” di Valverde intorno alla metà del XX secolo
In tal modo, nel 1951, si è avuto quello che fino ad oggi, è l’ultimo atto di smembramento dell’antica e vasta Università di Aci. Ben presto, i cittadini Valverdesi, a ricordo dell’autonomia comunale, sostituirono una piccola colonna che decorava la fontana circolare della Piazza adiacente il Santuario, con una stele marmorea: in una delle epigrafi si legge infatti “Costituzione del Comune di Valverde 14 Aprile 1951”. Valverde, nella medesima Fontana è appellata città di Maria e, infatti, nella seduta del Consiglio comunale del 18 Marzo 1953, l’Amministrazione proclamava la Madonna di Valverde “Padrona, Signora e Regina del Comune”.