PRO LOCO VALVERDE

LA STORIA DELLA PRO LOCO DI VALVERDE

Le Pro Loco nascono in Italia nell’Ottocento, quando il turismo non costituiva ancora un fenomeno di massa e tutta via la scoperta del viaggio era in crescita, interessando vari Paesi dell’Europa continentale, quali la Francia, la Germania, la Svizzera e l’Austria. In Italia, le Pro Loco sorgono nel 1881 col nome di “Comitati di Cura”. Le denominazioni subiscono nel tempo vari cambiamenti, divenendo infine semplicemente “Pro”. Il nome Pro Loco viene esteso in breve a tutte le associazioni turistiche locali.

La Pro Loco di Valverde (CT) fu costituita il 21 ottobre 1967.

Ad un anno dalla sua costituzione, nel 1968 l’associazione ammette 54 nuovi soci e prende in locazione la sede, una bottega al piano terreno di Via dei Portici n. 1. Nel 1969 si tiene la sesta Mostra d’arte contemporanea, la prima Mostra di pittura estemporanea e la prima Ora del dilettante, un concorso per cantanti. Nel 1970 si organizza l’Estate valverdese ed una gara di pattinaggio. Nel 1971, il concorso per cantanti dilettanti ha il titolo di terza “Rosa d’oro” e coinvolge anche i bambini, mentre si tiene l’ottava mostra di pittura e la terza estemporanea. La sede sociale si trova in Via Vittorio Emanuele n. 46. Nell’estate del 1976 si tiene la prima Rassegna teatrale ed il primo Trofeo J. M. Santiesteban, una gara ciclistica alla memoria. Nel 1977 è la volta della decima Mostra d’arte contemporanea e della terza Gara di pattinaggio a rotelle. Nel 1979, in occasione della seconda Rassegna teatrale, si assegna un premio a Turi Ferro.

 Le cariche sono scadute da sette anni quando, nell’ottobre 1980, l’Ept decide il commissariamento, che suscita qualche resistenza. In questo periodo la sede è in Piazza Maggiore ed i soci sono 60. Nel 1981 si tengono le elezioni e si allestisce la quarta rassegna teatrale. Nel 1982 è la volta della prima Marcialonga. Nel 1983 per convegni, conferenze e manifestazioni si spendono oltre £36.000.000. Nel 1984 la rassegna EstateTeatroMusica giunge alla settima edizione. Nel giugno 1985 si dimette il presidente Torrisi, divenuto consigliere comunale. Si elegge il successore, ma lo “scontento dell’andamento generale della Pro Loco” motiva vari abbandoni. Tra un disagio e l’altro prosegue la programmazione estiva classica: nel 1986, oltre alla Rassegna, si tiene un’estemporanea di pittura, la Stravalverde ed un concorso per il presepe. Nel 1987 è crisi per la mancanza di finanziamenti. Nel maggio 1988 la Pro Loco è cancellata dall’Albo regionale, ma l’associazione difende il proprio operato, poiché “per 9 anni ha direttamente organizzato EstateTeatroMusica“, “negli ultimi 2 anni ha attivamente collaborato per la sua perfetta riuscita con il Comune” ed ha contribuito a tenere lontano dalla strada i ragazzi del luogo. Intanto, ai 94 soci e ne sono aggiunti altri 27. In breve, il provvedimento di cancellazione è revocato. Nel 1988 si tiene un torneo di briscola, un caccia al tesoro, il primo Trofeo automodellistico, la quinta Stravalverde, manifestazioni natalizie. L’anno successivo vede la replica del Trofeo e della Marcialonga, nonché la decima Mostra di pittura estemporanea e giochi a squadre per le scuole.

 Nell’aprile del 1990 si dimette il presidente Torrisi, che lascia per impegni di lavoro. Quest’anno si organizzano Marcialonga, Estemporanea di pittura, Concorso del Presepe, più avanti anche il Carnevale. D’intesa con il Comune, nel 1991 e 1992, con all’attivo oltre 60 soci, si tiene Valverde estate in… musicallegria e tradizioni. Nel gennaio 1993 un gruppo di 15 iscritti lamenta le manchevolezze dell’associazione, che nel 1991/1992 non ha convocato alcuna riunione. All’ispezione dell’Apt, tuttavia, emerge una sostanziale regolarità della situazione. Nel 1993 si tiene l’ottava Sagra dell’Acciuga e il Concorso per il Presepe (la sede sociale figura in Via Vittorio Emanuele n. 54). Nel giugno 1994 il presidente Torrisi viene eletto al Comune e si dimette. Si riprende EstateTeatroMusica anche se “effettuata in condizioni di austerità per le precarie condizioni economiche sia della Pro Loco che del Comune“. La Sagra dell’Acciuga non manca, si collabora al Natale e si provvede all’abbellimento delle strade. Il civico della sede è il n. 48. Ancora con la collaborazione municipale, il 1995 vede Carnevale, jazz, TeatroMusica, un concorso canoro in collaborazione con le Pro Loco di Viagrande e Aci Sant’Antonio, varie manifestazioni sportive e il Natale. Dopo il 1997 la sede è in Via dei Portici n. 13. Quest’anno l’Azienda concede un contributo per uno Spettacolo musicale e nel 1998 per il Carnevale.

fonte: “Le Pro Loco della provincia di Catania”, Azienda Provinciale Turismo Catania – 2003

 

FIGURE AMMINISTRATIVE

  • 1968/1980: Presidente Vincenzo Privitera;
  • 1980/1981: Commissario Michele Cosentino;
  • 1981/1985: Presidente geom. Giovanni Torrisi;
  • 1985: Presidente geom. Salvatore Torrisi;
  • 1986/1990: Presidente rag. Mario Torrisi;
  • 1990/1993: Presidente Alfio Luca;
  • 1993/1994: Presidente Mario Torrisi;
  • 1994/1995: Presidente Michele Cavalli;
  • 1995/2001: Presidente Alfio Luca;
it_ITItalian
en_GBEnglish it_ITItalian