Dicono di noiPro Loco ValverdeValverde

“Strano alla guida della Pro Loco” – Dicono di noi

Dicono di noi:

 

Valverde. Strano alla guida della Pro Loco

“Collaborare con altre associazioni”

Valverde. Angelo Strano è il nuovo presidente della Pro Loco. È stato eletto per il quadriennio 2019/2023 nella sede di corso Vittorio Emanuele nel corso della riunione del Consiglio di amministrazione. Subentra a Mario Tosto che ha retto le sorti del sodalizio turistico per oltre dieci anni. Del nuovo consiglio fanno parte Michele Spina (vicepresidente), Elisa Di Stefano (segretaria), Mario Tosto (economo) e Matteo Donato (consigliere).

“Il mio primo ringraziamento va a Mario Tosto – ha detto Strano, già vicepresidente negli anni passati – che nei suoi anni di mandato ha condotto la Pro Loco valverdese con slancio e abnegazione. Fiore all’occhiello resta il recupero della Villa Cosentino.
Il progetto ministeriale, grazie al quale è stato realizzato l’intervento, denominato ‘Giovani per la valorizzazione dei beni pubblici‘, si proponeva un duplice fine: recuperare i beni culturali dando possibilità ai giovani di lavorare. In particolare, le attività progettuali hanno riguardato tre ambiti, distinti ma entrambi affidati dal Comune di Valverde alla Pro Loco: la Biblioteca comunale, l’immobile di Villa Cosentino e l’annesso Museo delle Conchiglie Franco Marescotti.”

Fra gli obiettivi della nuova “gestione” la collaborazione con le altre Pro Loco dei paesi limitrofi, indispensabile per fare rete e per unire le forze “in un momento storico in cui l’isolamento non porta da nessuna parte e dove solo unendo le forze e coordinandosi nella realizzazione degli eventi si può ottenere il meglio”.

L’incontro ha offerto anche l’occasione per ricordare il socio Alfio Luca, già presidente negli anni 90, scomparso prematuramente questo mese. E poi sono state affrontate alcune questioni sulle prime iniziative già messe in campo come la 31^ edizione della Sagra dell’Acciuga.

C.D.M.

 


Fonte: Giornale la Sicilia, edizione del 23/08/2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *